Classical vs. Modern Science(s): a loss of knowledge over time?

Martin de Vos, Allegory of the seven Liberal Arts (1590, detail—Rethoric)
Martin de Vos, Allegory of the seven Liberal Arts (1590, detail—Rethoric)

Di fronte a questo elenco [delle scientiae aristoteliche] non è difficile rendersi conto che il concetto moderno di scienza si è ristretto quasi esclusivamente a due sole fra le scienze classiche, la matematica e le scienze fisiche, il che sarebbe in fin dei conti un fenomino storico senza conseguenze negative se non fosse stato accompagnato anche dal fatto che tutto il restante ambito delle scienze classiche, che come abbiamo più volte ripetuto coprivano l’ambito generale del sapere, viene escluso, da parte di molti moderni, dal campo del sapere. Insomma, è oggi diffusa la tendenza a non ammettere che esistano dei veri e propri saperi al di fuori dei molti saperi scientifici, e questa è un’autentica perdita, dal momento che finisce col restringere ingiustificatamente quell’impianto di razionalità che la civiltà classica aveva istituito come stile intellettuale dell’Occidente. Talvolta si sente giustificare un simile atteggiamento affermando che, al di fuori delle scienze fisico-naturali, non si riescono a raggiungere adeguati livelli di rigore dimostrativo e oggettività, ma questa osservazione ignora che le caratteristiche della scientificità (e in generale del sapere) non sono ricalcabili su un unico modello, ancorché particolarmente ben riuscito. Lo stesso Aristotele, per esempio, nelle pagine iniziali dell’Etica a Nicomaco osservava che nella scienza etica non è possibile, data la natura della materia trattata, conseguire il medesimo grado di rigore dimostrativo che si raggiunge in matematica (e che del resto non si raggiunge neppure nella fisica), ma aggiunge subito che chi pretendesse un tal rigore in etica sarebbe altrettanto stolto che colui che, invece, si accontentasse in geometria di dimostrazioni soltanto probabili e non necessarie.

Laurent de Hyre, Allegory of Music (1649)
Laurent de Hyre, Allegory of Music (1649)

When confronted with this list [of Aristotelian sciences], it is not hard to realize that the modern concept of science has narrowed down to almost exclusively two of the classical sciences, that is, mathematics and the physical sciences. This would have been, ultimately, a historical phenomenon with no negative consequences, had it not led to the exclusion of all the remaining fields of classical science, which as we have remembered over and over again covered the area of general wisdom, by many modern thinkers from the domain of knowledge. In other words, as of the present day, there is a widespread tendency not to admit that proper sciences can exist beyond the many branches of scientific knowledge—and that is a real loss, for it ends up gratuitously restricting that system of rationality that classical civilization had established to be the intellectual style of the Western world. Sometimes, one can hear such a faulty approach be justified with the allegation that, in fields other than the physical and natural sciences, it is impossible to reach adequate levels of demonstrative rigor and objectivity: this observation, however, does not take into account that the characteristics of scientificity (and of knowledge in general) cannot be traced to a single model, no matter how well-constructed it is. Aristotle himself, for example, in the beginning pages of Nicomachean Ethics, observed that in ethics it is not possible, given the nature of the topics at issue, to achieve the same level of rigor that one can reach in mathematics (and which cannot be reached in physics, anyway), but adds at once that he who expects such rigor in ethics is no less fool than one who, instead, is satisfied with unnecessary and solely probable geometrical demonstrations.

—Evandro Agazzi, Le rivoluzioni scientifiche e il mondo moderno

So, what do you think?

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s